La planimetria catastale è la rappresentazione grafica, scala 1:200 o 1:100 , della distribuzione degli spazi interni di una data unità immobiliare, come appartamento, ufficio, negozio o garage. 
Nella planimetria catastale o piantina catastale sono riportate l'indicazione del piano, le altezze interne, eventuali confinanti, la destinazione dei locali quali bagno, ripostiglio, cucina, e l'orientamento dell'unità rispetto al Nord. Viene inoltre indicato il nominativo del tecnico che ha provveduto all'accampionamento, la scala di riferimento ed i dati catastali che identificano l'unità.
Le planimetrie catastali non costituiscono documentazione probatoria, in quanto possono non riportare l'esatta sistemazione interna dell'unità immobiliare richiesta.
Tale anomalia deve essere ricercata nella mancata presentazione da parte del proprietario della nuova planimetria a seguito di variazioni interne dovute a lavori per ristrutturazione, ampliamento o addirittura per frazionamento.
L'accampionamento per correzione viene elaborato utilizzando l'applicativo del programma ministeriale DOCFA. Per provvedere alla correzione o alla presentazione di un accampionamento è indispensabile incaricare un tecnico abilitato.
Il documento può essere richiesto da un avente titolo (proprietario, comproprietario, erede) o da un suo delegato per avere l'accesso, rivolgendosi a Catastoinrete. È sufficiente compilare un semplice form per ricevere la planimetria catastale on line nel giro di pochissimi minuti.
Per richiedere una planimetria catastale è indispensabile conoscere i dati identificativi catastali dell'unità immobiliare. In mancanza, tali dati sono reperibili nella visura catastale. Accedi al servizio.
È da tener presente che non per tutte le unità immobiliari è possibile estrapolare la relativa planimetria. Tale aspetto è da ricercare nella mancata meccanizzazione della piantina da parte dell'Agenzia del Territorio. Le planimetrie non meccanizzate devono essere richieste direttamente all'ufficio del Territorio competente da parte di un'avente titolo, cioè il proprietario o comproprietario.